7 novembre 2018

L'importanza di partecipare

di Davide Cusati

Si è tenuto lunedì 5 novembre 2018 alle ore 15, presso la ex Casa Canadese a Palinuro, il secondo focus del PTS (Piano Strategico per il Turismo).
Il primo incontro, tenutosi il 15 ottobre scorso, ha gettato le basi attraverso per confronto su argomenti generali con gli specialisti del settore mentre, con il secondo incontro sono state toccate tematiche specifiche: l’accessibilità, l’accoglienza, l’innovazione e la formazione.
Da questi incontri sono emersi aspetti positivi, legati alle potenzialità del territorio come il mare, le aree verdi, i percorsi e alcune criticità presenti legate ai trasporti, alla viabilità e all’informazione, alle quali bisogna porre rimedio per competere con le mete turistiche nazionali ed internazionali.
“Attraverso gli incontri precedenti sono emersi molti aspetti sui quali lavorare” – afferma la Prof.ssa Trunfio, dell’UniParthenope – “che saranno parte integrante delle linee guida del programma che svilupperemo per rilanciare la località”
All’interno del Piano, ad esempio, è previsto un sistema di monitoraggio della qualità che attraverso i suoi punti andrà ad indicare “buoni e cattivi” secondo la professoressa.
Continuando il proprio discorso, la Trunfio, fa capire che il prodotto turistico va standardizzato non separato, tutte la strutture devono partire dallo stesso livello qualitativo, non devono esistere strutture al di sotto di quella soglia.
Il progetto sarà ultimato entro gennaio 2019.
L’Assessore al Turismo, Angela Ciccarini, responsabile dell’iniziativa, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La costruzione del PTS avviene, per la prima volta, con un metodo aperto e partecipativo”- afferma –  “Offrendo un’opportunità straordinaria per individuare e definire le idee progettuali più forti. Questa attività permetterà di raccogliere un ampio patrimonio di riflessioni, analisi e contributi che alimenteranno l’elaborazione del piano e che manterranno un valore culturale per il lavoro futuro.”
La sala della Casa Canadese era affollata e gli interventi non sono mancati, a testimonianza dell’interesse destato dall’iniziativa di sicura valenza e che, come affermato dall’assessore, non si era mai verificato prima, dando spazio non solo ai proprietari di strutture ricettive ma anche ai singoli cittadini di poter esprimere il proprio parere in merito.
Il Sindaco Carmelo Stanziola ha concluso l’incontro complimentandosi con l’assessore Ciccarini per l’iniziativa e con la cittadinanza presente per la sensibilità espressa: ”Cogliamo questa occasione, questa sera siamo qui per un discorso di carattere culturale, non stiamo perdendo tempo ma, senza arroccarci, siamo qui con voi per discutere e decidere il programma che si dovrà seguire avvalendoci di professionisti per raggiungere l’obiettivo: il rilancio della località turistica.”